MUSEO DI NOVALESA

ORARI

TARIFFE

Biglietto intero: 2.00€

 

Biglietto ridotto: 1.00€

(dai 18 ai 25 anni, oltre i 65 anni,  accompagnatori disabili, ufficiali e militari in servizio).

 

Gratuito:

per minori di 18 anni; residenti della Valle; disabili; Icom, Ordine  dei giornalisti, Dipendenti del Ministero dei Beni e Attività Culturali; possessori di Abbonamenti Piemonte musei.

 

 

 

 

Agosto:

Prime tre Domeniche: 15 - 18

 

 

Durante l'anno visite guidate su richiesta

Su prenotazione per gruppi e scuole.

 

 

TROVA

INFO

PRENOTA

Invio del modulo in corso...

Il server ha riscontrato un errore.

Modulo ricevuto.

Chiesa Parrocchiale,

Via Maestra 19 – 10050 Novalesa (TO)

 

Per prenotazioni o informazioni:

 

tel. 0122/622640

mail. utilizzare il modulo a lato

 

LASCIA IL TUO COMENTO SUL MUSEO

Novalesa, antichissimo borgo sito ai piedi del valico del Moncenisio, ha da sempre legato la sua storia a quella della famosa abbazia benedettina, fondata nel 726.

Il Museo di Arte Religiosa Alpina è ospitato nei locali della cappella della Confraternita del SS. Sacramento, adiacenti alla seicentesca parrocchiale di Santo Stefano, collocata nel cuore del paese.

Essa raccoglie le opere d'arte sacra di maggior pregio provenienti da questa conca alpina, da sempre importante tappa nei collegamenti tra il nord e il sud d'Europa.

Il Museo di Arte Religiosa Alpina di Novalesa è parte del Sistema Museale Diocesano di Susa ed è nato allo scopo di conservare e valorizzare le numerose ed importantissime testimonianze artistiche, alcune delle quali sono significative a livello europeo, ospitate nella parrocchiale di Novalesa.

 

Le collezioni interessano diverse epoche storiche, a partire dal periodo romano, longobardo, carolingio e napoleonico. Il Museo ospita una straordinaria rassegna di oggetti d'arte, tra i quali un reperto di epoca tardoantica, un cofanetto longobardo, alcune pissidi carolingie e ottoniane. Tra tutti, spicca per pregio e importanza l'urna reliquiario di S. Eldrado, abate di Novalesa nel IX secolo, opera di argentiere renano-mosano del XII secolo. La visita, oltre che nei locali rinnovati della Cappella della Confraternita, comprende anche l'adiacente parrocchiale, che ospita tra l'altro preziose tele della scuola del Caravaggio, del Rubens, di Le Moyne e di Daniele da Volterra, trasferite per volontà di Napoleone da Parigi all'ospizio del Moncenisio, e di lì a Novalesa.

 

 

 

 

Centro Culturale Diocesano

via Mazzini 1 Susa 10059(TO)

 

Codice Fiscale: 96023770017

tel: 0122/622640

CONTATTA

il WebMaster col Modulo Sottostante

COLLABORA

ABOUT

Sito realizzato da Edoardo Schiari

Invio del modulo in corso...

Il server ha riscontrato un errore.

Modulo ricevuto.

Il Centro Culturale Diocesano di Susa opera grazie ai contributi della Diocesi di Susa, della Conferenza Episcopale Italiana e di molti Enti Pubblici e Privati che operano nel settore della gestione e della valorizzazione della cultura.

Tali risorse non sono però sufficienti a mantenere il tesoro storico artistico della valle e siamo dunque grati a quanti potranno collaborare per sviluppare il servizio che cerchiamo di compiere.

Creative Commons License
I contenuti del sito, ad eccezione delle fotografie, sono rilasciati con Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Italy License..

Leggi l'informativa sulla Privacy